Associazione Italiana di Chimica Tessile e Coloristica
PROPOSTE DI LETTURA
Letture per scoprire la chimica (e non solo) e condividerla in maniera semplice e divertente.
Se hai suggerimenti e vuoi condividerli: segreteria@aictc.org
La giovane scienziata Mai Thi Nguyen-Kim, ha scritto questo libro per smentire i luoghi comuni e soprattutto per dimostrare che la chimica è bella, avvincente e piena di sorprese.
La tavola di Mendeleev si può esplorare «dall’alto», come se fosse una variegata nazione di cui ogni elemento chimico costituisce una regione.
I territori di questo Regno periodico hanno caratteristiche diverse tra loro, ma anche radici comuni e parentele. E i rapporti e gli scambi tra le regioni sono fondamentali per lo sviluppo della nostra tecnologia.
Con la metafora del Regno Atkins racconta in modo originale le proprietà degli elementi chimici, la loro rilevanza nella vita quotidiana, la storia della loro classificazione e i principi che governano le reazioni chimiche.
Questo libro spazia dalle qualità più curiose dell’acqua ossigenata all’influenza dell’acetone nel corso dei secoli, passando attraverso ritratti non convenzionali di giganti come Lavoisier e Mendeleev (chi ha mai sentito parlare della storia d’amore di quest’ultimo con una sua studentessa?). Schwarcz unisce a una conoscenza profonda della materia la capacità di trasformare un particolare apparentemente trascurabile in un’occasione per andare al di là della chimica ed entrare nella storia (scientifica, biografica, anche economica). Il lettore scoprirà l’utilità di conoscere la chimica per affrontare vari problemi quotidiani riguardanti la salute e i farmaci, i cibi e i pregiudizi che spesso ci accompagnano.
Energie rinnovabili, farmaci intelligenti, ambiente, vaccini, alimentazione, estetica, tutto è chimica e tutto è comprensibile se troviamo una via d’accesso. Giuseppe Alonci è un chimico che da anni insegna e diffonde la chimica con il suo canale YouTube: La chimica per tutti! In queste brevi lezioni ogni cosa prende senso, oltre che brio, e capire come funziona il mondo che ci circonda e quali sono le grandi sfide della modernità diventa un viaggio di scoperta appassionante e divertente, senza età. “La sensazione a cui miro è quella che gli psicologi definiscono ‘insight’ e che, nel linguaggio comune, potremmo esprimere con il classico ‘Eureka!’: la sensazione di euforia improvvisa dopo aver finalmente risolto un problema o un dilemma”.
. Benvenuti nel fantastico mondo della chimica, dove, accompagnati da Marco Malvaldi, vi divertirete a scoprire che cosa è una molecola, come cambiano le proprietà degli atomi in una molecola e come cambiano le proprietà della molecola in un ambiente, attraverso similitudini tratte dall’economia e dalla letteratura. La chimica è questo, è il livello di descrizione più efficace per capire come si comporta la natura intorno a noi. Perché, dunque, un chimico si definisce un architetto? Perché deve considerare sia proprietà che sono prettamente fisiche (cariche e masse) sia qualità che hanno un significato estetico (simmetria, colore). Un chimico pensa in termini numerici, ma anche in termini di bellezza.
Con questo libro, il suo più personale sino a oggi, Oliver Sacks apre le porte della grande casa edoardiana di Londra in cui viveva un ragazzino timido e introverso con la passione per la chimica: di fronte al multiforme e al caotico, all’incomprensibile e al crudele, la purezza del metallo ha per il piccolo Oliver un valore simbolico, quasi la materializzazione di “idee chiare e distinte” e di un ordine stabile. Il tramite naturale verso questo mondo fantastico è Dave, zio Tungsteno, quello che fabbricava le lampadine. Guidati dai filamenti di luce, seguiamo l’evoluzione di quel ragazzino curioso e appassionato: e sarà come ricapitolare alcune tappe essenziali nella storia della scienza.
Dalla fisica classica – situazioni e fenomeni che di fatto sono osservabili tutti i giorni e che è possibile interpretare molto facilmente – il lettore verrà accompagnato nel misterioso mondo dell’infinitamente piccolo, descritto dalla meccanica quantistica, per poi concludere il suo viaggio con la teoria della relatività di Einstein. E non sarà un problema arrivare agevolmente a comprendere il significato della famosa equazione E=mc2!
Per scoprire di cosa è veramente fatto l’universo, Jon Butterworth, sico di fama, riduce i lettori alle dimensioni di una particella subatomica e li fa imbarcare sulla sua nave esploratrice per un viaggio in cerca di atomi e quark, elettroni e neutrini, e delle forze che plasmano l’universo. Illustrazioni via via più dettagliate accompagnano il lettore a mo’ di originale glossario visivo in un’introduzione alla sica delle particelle. Un passo dopo l’altro, una scoperta dopo l’altra, si esplora il mondo dell’invisibile, dagli atomi ai buchi neri, fino alla materia oscura e oltre, verso i cofini più lontani del cosmo e verso le frontiere delle conoscenze umane.
Le proteine costituiscono una parte essenziale di tutte le cellule, nelle quali hanno delle funzioni che sono indispensabili per la vita. Le proteine sono necessarie per la crescita, il mantenimento e la riparazione delle cellule, per la produzione di ormoni, di enzimi e di quelle sostanze, che controllano i caratteri ereditari. Le loro funzioni sono però molteplici: alcune agiscono come anticorpi, altre espletano la loro azione nella coagulazione del sangue, nella trasmissione di impulsi nervosi e nel trasporto di ossigeno ai tessuti. Inoltre le proteine hanno una funzione essenziale: costituiscono, dopo l’acqua, la maggior componente dell’organismo umano. Le proteine che contengono tutti gli aminoacidi, soprattutto quelli essenziali sono definite proteine  ad alto valore biologico: sono principalmente le proteine contenute negli alimenti di origine animale come uova, latte, formaggi, carne
Come fa Superman, con un solo balzo, ad arrivare sul tetto di un edificio di trenta piani? Cosa dice, dell’eroe dei fumetti, questo salto di 200 metri? Quasi tutto. Basta applicare le leggi di Newton: per sfidare la gravità, saltando cosi in alto, Superman, se pesa 100 chili, deve avere una velocità iniziale di oltre 200 chilometri l’ora e, dunque, applicare al salto una forza di oltre 25 tonnellate al secondo. Impossibile per un terrestre, ma non per chi è nato su Krypton, che ha una gravità maggiore. Kakalios spazia dalla meccanica quantistica, alla termodinamica, alla relatività, alla fisica dei solidi… altrimenti come spiegare in che modo l’Uomo Invisibile riesce a passare attraverso i muri?
L’espressione “divulgazione chimica” ha spesso avuto il sapore di un ossimoro, anche se “divulgazione” e “chimica” non sono termini concettualmente opposti. Con Joe Schwarcz le cose sono cambiate radicalmente, al punto che Roald Hoffmann, premio Nobel per la chimica nel 1981, ha scritto che “la magia di Joe Schwarcz sta nel convincerci che la chimica è divertente e utile”. Questo libro spazia dalle qualità più curiose dell’acqua ossigenata all’influenza dell’acetone nel corso dei secoli, passando attraverso ritratti non convenzionali di giganti come Lavoisier e Mendeleev (chi ha mai sentito parlare della storia d’amore di quest’ultimo con una sua studentessa?). Schwarcz unisce a una conoscenza profonda della materia la capacità di trasformare un particolare apparentemente trascurabile in un’occasione per andare al di là della chimica ed entrare nella storia (scientifica, biografica, anche economica).
Che cosa c’entra con la scienza la famiglia televisiva più amata degli ultimi decenni? C’entra moltissimo! Gli episodi dei Simpson sono costellati, addirittura intrisi, di riferimenti ai traguardi della ricerca e all’attualità tecnico-scientifica: nucleare, emergenza rifiuti, medicina, OGM, missioni spaziali e persino il dibattito tra evoluzionisti e creazionisti. La scienza è rappresentata al di fuori del suo habitat d’elezione: non nelle aule universitarie o nei laboratori sotterranei, ma a scuola, al bar, al supermercato e, soprattutto, in famiglia. Presa in giro, maltrattata, divertente, simpatica, fonte di conflitti generazionali e ideologici: la scienza nei Simpson è qualcosa di cui si può ridere, ma si capisce anche che vale la pena conoscerla e difenderla.
Il libro presenta le innumerevoli applicazioni nella nostra vita quotidiana di una scienza piena di segreti da scoprire. Gas, reagenti, molecole, ioni, atomi, elettroni sono i protagonisti di un racconto che spiega come le bevande diventano gassate e come si realizzano gli occhiali fotocromatici, perché la benzina brucia e l’acqua no, perché il sale si getta sulle strade ghiacciate, perché l’umidità arriccia i capelli, cosa sono i cristalli liquidi con cui si producono i nostri televisori e molto altro. La chimica fa bene risponde a tante domande e, contro i pregiudizi diffusi sull’industria chimica, dimostra come questa scienza affascinante possa ancora orientare e migliorare la vita di tutti noi.
Ideata autonomamente, nel 1869, da Dmitrij Mendeleev e Julius Lothar Meyer, la “tavola periodica degli elementi” continua a restare per lo più congelata nell’inerzia dei ricordi scolastici. Con il libro di Sam Kean dietro ogni simbolo e ogni numero atomico si spalancano sequenze inimmaginabili in tutti gli ambiti dell’esperienza e della conoscenza umana.
Vi siete mai chiesti cos’è la “polvere di simpatia”, o come facciamo a sapere che al giovane faraone Tutankhamon piaceva il vino rosso, o ancora se una dose di cioccolato al giorno faccia bene alla nostra salute? Questo libro fornisce tutte le risposte che cercavate. Joe Schwarcz ci racconta curiosi aneddoti, ci offre preziosi consigli pratici, mostrandoci quanto sia straordinario il ruolo della chimica nella vita di tutti i giorni, presente e passata. Qualcuno ha detto che la curiosità sta alla scienza come la scintilla alla fiamma: se siete in cerca di nutrimento scientifico per il vostro cervello, questo libro fa al caso vostro.
Quanta chimica c’è nella giornata di una persona qualsiasi? Dal momento del risveglio fino a quello in cui andiamo a dormire, ogni istante della nostra esistenza è scandito dalla chimica. Non solo quella introdotta dall’uomo, ma anche quella naturalmente presente in ogni aspetto della nostra vita, a cominciare dalle funzioni biologiche, compresi i pensieri più elevati e le emozioni più profonde. Conoscerla un po’ meglio e scoprire dove si annida può sfatare molti ingiustificati pregiudizi e aiutarci a comprendere quanto essa sia importante per ognuno di noi.
Quanto sono importanti oggi l’informazione e la divulgazione scientifica? Comunicazione significa letteralmente “mettere in comune”, non solo idee, ma anche sensazioni e stati d’animo. Ecco perché la comunicazione oggi può essere un’arma a doppio taglio e spesso non parte dalla bocca che parla ma dall’orecchio che ascolta, e come tale può essere distorta o fraintesa. 
Perché i cibi più buoni sono anche quelli meno sani? Come si può migliorare la memoria da anziani? Quali sono i migliori tegami antiaderenti? Come dobbiamo comportarci con i dolcificanti artificiali? Quali virtù anche medicinali hanno la polenta, gli spinaci, il peperoncino, la vitamina C, i cavoli? A queste e a molte altre domande curiose Joe Schwarcz risponde con una rara capacità di guidare il lettore alla comprensione della chimica e delle sue leggi a partire da esperienze della vita quotidiana, con un’ironia che avvince il lettore e mette in ridicolo le truffe della pseudoscienza.
Nell’immaginario collettivo l’ossigeno è sinonimo di purezza incontaminata, ma che dire se si viene a sapere che, per buona parte della storia della vita sulla Terra, proprio l’ossigeno fu sostanza altamente tossica, dalla quale i più antichi organismi viventi dovettero difendersi? E quali segreti celano i profumi e i coloranti? I prodotti dell’agricoltura biologica possono essere talvolta più tossici di quelli dell’agricoltura che fa uso di antiparassitari? E quale relazione è possibile fra chimica e cucina? In questo volume l’autore svela l’intima connessione tra il microcosmo degli atomi e la realtà quotidiana, per sfatare il pregiudizio della complessità della chimica.
Cosa c’entra Napoleone con la chimica, la noce moscata con la peste, un grembiule da cucina con gli esplosivi, il prozac con il benzene? Ce lo spiegano due chimici americani, Penny Le Couteur e Jay Burreson, in questo libro dedicato all’impatto che la chimica organica ha avuto sulla storia delle società umane.  Capitolo dopo capitolo, il saggio descrive in che modo comuni sostanze, quali il pepe, l’acido ascorbico, il glucosio, il sale, la seta, il nylon, abbiano segnato lo sviluppo della nostra società. Grazie a un’esposizione chiara e vivace, questo libro è un affascinate viaggio alla scoperta dei legami tra chimica, cultura e storia per comprendere come eventi importanti possano dipendere da qualcosa di così piccolo come una molecola.
Un manuale di base agile e completo per studiare la chimica in modo semplice, rapido e chiaro. Uno strumento essenziale per approcciarsi ai principali argomenti di questa disciplina: dalla storia alle definizioni di materia e stati di aggregazione, dai passaggi fisici alla nomenclatura dei composti, dalle reazioni alla struttura dell’atomo, dalla chimica inorganica a quella biologica. Il volume è arricchito da un ampio apparato di foto, schemi e tabelle, da una tavola degli elementi e da un indice analitico.
Se mi chiedessero le due reazioni chimiche che hanno segnato in modo così netto la vita sulla terra di tutti gli organismi viventi, senza ombra di dubbio risponderei le reazioni metaboliche e la respirazione cellulare. Quando si parla di alimenti si parla di un mondo fatto di culture diverse, di bellezze da difendere e, perché no, anche di reazioni chimiche… Non sarà il solito libro sull’alimentazione, sono bannate bufale e fake news. Un percorso dove la bellezza della chimica può assumere forme e sfaccettature diverse anche nel campo alimentare pur rimanendo comprensibile.
L’insegnamento della chimica ai ragazzi presenta la difficoltà di considerare reali elementi infinitamente piccoli. Avere a disposizione dei modelli tridimensionali, che si possono manipolare, è quindi di estrema importanza per una visione intuitiva di ciò che ci circonda. Questo libro illustra un metodo didattico che utilizza i mattoncini LEGO® per individuare atomi e realizzare molecole secondo le regole fondamentali della chimica. Grazie a una tavola periodica degli elementi “aumentata” si possono realizzare correttamente i principali composti e farli reagire tra loro. Con una dettagliata spiegazione della metodologia e con le schede operative e di verifica, gli studenti potranno partecipare alle attività di gruppo con entusiasmo e miglioreranno le loro competenze attraverso il feedback immediato del loro lavoro, comprendendo così la complessità della materia ma anche la sua logica e semplicità.
La chimica può essere appassionante? Sì, e proprio a partire dall’argomento a prima vista più arido, la tavola periodica. Grazie alla brillante vena narrativa di Hugh Aldersey-Williams, gli elementi chimici prendono vita davanti ai nostri occhi. Attraverso letteratura, storia, geografia, geologia, astronomia, economia, religione, l’autore spiega perché il piombo veniva utilizzato nei sarcofagi per impedire che l’anima sfuggisse; ci racconta che il neon è stato usato per la prima volta a scopi pubblicitari nel 1913 per colorare di rosso la pubblicità del Cinzano; indaga le storie di chimici e alchimisti che hanno classificato, scomposto e sperimentato, spesso sulla propria pelle, gli elementi della realtà circostante.

Dal 1963 rivista specializzata

La rivista di AICTC

Dal 1963 rivista specializzata.
Sfoglia ora

Valore al lavoro

Il lavoro

Le offerte di Lavoro delle Aziende Associate
Visualizza Offerte

Per studenti, docenti e curiosi del tessile

Associati ad AICTC ACADEMY

Sei un docente della Scuola Secondaria di Secondo grado? Sei un docente Universitario? Sei uno studente? L’iscrizione è gratuita per i docenti così come per gli studenti dai 16 ai 26 anni.
Maggiori Info

Concorsi per le scuole

Sei uno studente o un docente e vuoi che la tua scuola partecipi all’iniziativa? Segui queste pagine
Maggiori Info

Ultimi Articoli

Sabato 8 ottobre 2022 ore 11 AICTC Sezione centro-Italia organizza una visita a …. Fabbrica Lucchesi Fondata a fine Ottocento

A CAMPIONE

E’ on-line il nuovo numero di A CAMPIONE, la rivista specializzata di AICTC. Potete leggere e scaricare il nuovo numero

Due importanti traguardi per l’Archivio Nazionale “Roberto Gualtieri”. – Abbiamo raggiunto la soglia di oltre 500 cartelle colori di vari

Anche quest’anno vogliamo proporre un nuovo concorso per le scuole. Il nuovo concorso nazionale RI…VESTI L’ARTE è riservato agli studenti

Siamo alla vigilia del nuovo Anno scolastico ed ecco che, dopo un lavoro attento di valutazione degli elaborati arrivati alla

Calendario Eventi

Ottobre, 2022

AICTC è associata

FAST
Stampa

AZIENDE ASSOCIATE

TCP
CARVICO
centrocot
SITIP
PROCESS FACTORY
alcantaralogo
KC LOGO
TEXHUNTER
bozzettogroup
miti
PUBLITRUST
ERCA
prosystems
intertek
ftex
sci1
col BA
NEARCHIMICA
GOAL
EXTRANO
BIGAGLI
EIGVER
CBA LOGO.pdf
BLADWIN LOGO
FTR
condividi
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
X